VERSILIA – UN TUFFO NEGLI ANNI ’60

Quando pensiamo all’estate italiana non possiamo non nominare la Versilia, ovvero alla striscia di costa in provincia di Lucca che va da Pietrasanta a Stazzema, passando per la magica Forte dei Marmi.

Alzi la mano chi non ha mai visto il film “Sapore di mare”! Ogni italiano che abbia acceso almeno una volta nella vita la tv, lo conosce o mente. La commedia di Carlo Vanzina del 1983 fa sempre sognare, così la città che l’ha ospitata: Forte dei Marmi. Un lungomare indimenticabile fatto di bagni dai caratteristici colori estivi di giorno e di locali ricchi di movida di sera.

Siete pronti per un tuffo nei mitici anni sessanta? Vamos!

Marina di Pietrasanta

Un week end in Versilia è perfetto quando si desidera godere di un po’ di relax, anche se il tempo non è dei migliori e non è possibile fare il bagno al mare. Per soggiornare in Versilia io consiglio sempre Marina di Pietrasanta, vicinissima a Forte dei Marmi ma decisamente più economica.

La cosa più bella di questa costa è la comodità di poter lasciare la macchina parcheggiata vicino alla costa, di fronte all’hotel o dovunque tu voglia senza dover pagare l’ira di Dio per un parcheggio. Se vai in Versilia c’è un solo mezzo per muoverti: la bicicletta.

Ci sono numerosi hotel lungomare che offrono questo servizio, altrimenti potete noleggiarla pagando circa 15 euro al giorno (l’importante p che non fate il noleggio a ore che non conviene!).

Forte dei Marmi

Da Marina di Pietrasanta, il Forte (come lo chiamano tutti da queste parti) dista solo 10 minuti di bicicletta ed è davvero una chicca. Il lungomare è incantevole. Si respira la stessa atmosfera, a tratti pacata e a tratti super frizzante dei magici anni 60. Il bagno dove hanno girato il film “Sapore di mare” si chiama “Marechiaro”, esiste ancora ed ha gli stessi ombrelloni e le stesse cabine color verde acqua di allora. 

Oltre al bagno però c’è una tappa del Forte assolutamente da non perdere: “La Capannina di Franceschi”. Questo locale, famoso per l’intramontabile piano bar di Jerry Calà, in realtà è stato uno dei protagonisti dell’estate italiana per decenni. Pensate che è stato aperto nell’estate del 1929 e già allora era famosissimo. Presso la Capannina si ritrovavano nobili come Della Gherardesca, Rospigliosi o Sforza, intellettuali come Montale, Ungaretti e Primo Levi ed esponenti di spicco del regime fascista come Ettore Muti e Italo Balbo. Negli anni del boom economico poi il locale ha raggiunto la fama internazionale e molti artisti come Édith Piaf, Patty Pravo e Ray Charles hanno cantato qui. 

La Capannina è il primo ristorante ad aver inventato la cosiddetta “Cena Spettacolo” ed è davvero una tappa imperdibile di questa terra.  Ancora oggi il locale mantiene la sua veste originale (post incendio del 1939), c’è una pista da ballo centrale tipica degli anni 30, un loggiato che corre tutto intorno alla pista come si usava allora e naturalmente un magnifico pianoforte a coda per il piano bar. A differenza di altri locali della zona inoltre è caro ma non carissimo, e ne vale veramente la pena.

La Capannina è aperta tutti i giorni dell’anno, nel corso della sua lunga storia è rimasta chiusa solo in due occasioni: per la seconda guerra mondiale e a causa del Covid.

Pietrasanta

Lasciando per un attimo da parte le nostre biciclette (i più coraggiosi potranno spostarsi anche in questo caso tramite queste), a pochi km dalla costa, in cima ad una collina sopra a Marina di Pietrasanta troviamo la città di Pietrasanta, capoluogo storico della Versilia e capitale della lavorazione del Marmo. La città ha origini medioevali ed è un vero e proprio museo a cielo aperto. Qui hanno scelto di stabilirsi molti artisti tra cui Botero. Passeggiando per l’elegante centro storico si può ammirare il bellissimo Duomo di San Martino, il Teatro Comunale e la Chiesa di San Francesco. La lavorazione del marmo in questa cittadina vanta una tradizione secolare. Vi consiglio di entrare in qualche laboratorio per ammirarne il segreto. Uno dei tanti è l’antico Studio Cervietti di via Sant’Agostino.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: